Acqua alla Gola, perdite ingenti a causa dei ritardi negli interventi da parte di GAIA

Non c´è siccità, quest’anno , non si ravvisa emergenza idrica,  ma la mancanza di tutela delle nostre acque, da parte delle autorità preposte, la fa pagare cara in ogni caso. Il Presidente di “Acqua alla Gola” continua a segnalare perdite ma gli interventi arrivano dopo giorni (ultima segnalazione venerdì ma la perdita persiste) , dopo che decine e decine di MC di acqua se ne sono andati . In alcuni casi si continuano a riparare tratti di tubature che non reggono più, probabilmente, però, si guadagna più nell’ intervento saltuario che nella sostituzione delle tubature e con questa logica si tira avanti ma presto ci ritroveremo come a Massarosa o a Fosdinovo . È ora che GAIA faccia ciò per cui è stata pensata, dare acqua pura ai cittadini e tutelare questa risorsa, senza perseguire la logica del ricavo, senza investire, invece, su una rete in condizioni pessime che triplica quelli che sono i costi che i cittadini devono sostenere . I comuni soci sono chiamati ad intervenire quanto prima perché i sindaci e le amministrazioni passano ma le tasse che i cittadini pagano per il servizio idrico, restano.

Share