accadde oggi – 7 Novembre: 1893, le donne del Colorado ottengono il voto – 1916, Montana, prima donna eletta alla Camera

Il Colorado, che prende il nome dal rosso del suo fiume maggiore, è uno dei due soli stati degli Stati Uniti d’America ad essere un “rettangolo” perfetto (l’altro Stato è il Wyoming) al centro degli States.

7 nov Rankin1973

Rankin1973

E forse fu la “quadratura” dei luoghi a far sì che fossero i primi a dare il voto alle donne, visto che il Territorio del Wyoming lo fece addirittura nel 1869, essendo così il primo stato moderno a dare voce e diritti al sesso femminile. Una candidata a prima nazione indipendente a concedere il diritto di voto fu la Svezia, dove ad alcune donne fu concesso il diritto di voto durante l’età della libertà (1718-1771), anche se questo diritto fu lungi dall’essere concesso a tutte le donne.

Jeannette Pickering Rankin (Missoula, 11 giugno 1880 – Carmel, 18 maggio 1973) fu invece la politica statunitense, prima donna ad essere eletta alla Camera.

Laureata all’Università del Montana nel 1902, lavorò per vari anni come assistente sociale a Seattle ed iniziò a fare politica sostenendo le suffragette: la sua battaglia fu decisiva al fine di dare il diritto di voto alle donne nel Montana (1914).

Il 7 novembre del 1916 fu eletta con il Partito Repubblicano alla Camera dei Rappresentanti e nuovamente nel 1941. Fu la prima donna ad essere eletta membro in uno dei due rami del Parlamento.

Fervente pacifista, fu l’unico membro del Congresso a votare contro la dichiarazione di guerra al Giappone, dopo l’attacco di Pearl Harbor! In precedenza si era anche opposta alla partecipazione degli USA alla Prima guerra mondiale e, sul finire della sua vita, quando ormai non aveva più cariche istituzionali, si oppose anche alla guerra del Vietnam!

La scelta di non appoggiare l’entrata in guerra degli Stati Uniti contro le potenze dell’Asse la rese molto impopolare tra l’elettorato repubblicano: per questo Jeannette Rankin dal 1943 in poi non si candidò più ed al termine della Seconda guerra mondiale si recò in India dove divenne una sostenitrice della nonviolenza di Mahatma Gandhi.

Ammiratrice di Martin Luther King, fu amica di sua moglie Coretta Scott King e della cantante folk Judy Collins.

7 nov Suffrage_parade,_New_York_City,_1912

Share