ACCADDE OGGI –  23 Marzo 2013, Papa Francesco incontra il Papa Emerito Benedetto XVI a Castel Gandolfo: in 2000 anni di storia della Chiesa, mai si erano incontrati due Pontefici!

 

 

 

Newly Appointed Pope Francis Visits Pope Emeritus Benedict At Castel Gandolfo

 

Dopo essersi abbracciati, i due papi hanno pregato insieme, inginocchiati uno accanto all’altro.

Il 7° fra i Papi di origine tedesca, di vocazione teologo raffinato, professore e studioso, non è mai stato visto come un uomo di polso quale è richiesto al governatore della chiesa mondiale. Fin dal primo momento della sua elezione, nel conclave, Benedetto XVI non ha fatto mistero di questa sua ritrosia al ruolo. Di questo essere schivo verso un potere al quale non ha mai aspirato ed al quale sembra essere arrivato più per la volontà del suo predecessore, che non dalla sua volontà.

Questo “malessere”, questa stanchezza, molti fatti, l’hanno poi portato al “gran rifiuto” come Dante appellava il gesto di Celestino V, uno dei pochi successori di Pietro ad essersi ritirato dalla cattedra del Vaticano.

Certo è subentrata anche l’età (è nato il 16 aprile del 1927) che rende ancor più pesante un incarico tra i più gravosi tra gli uomini di potere di questo mondo, anche se di uno Stato proiettato verso mete e mondi più alti.

Ma indubbiamente ha pesato su Papa Ratzinger anche il momento tumultuoso della storia del modo globalizzzato e i tormenti di una Chiesa, coinvolta da scandali (caso Maciel, caso Irlanda, caso Monte dei Paschi e Ior, il riciclaggio) e polemiche come quella di un presunto arruolamento come ausiliario del giovane Ratzinger nella contraerea nazista, il negazionismo, la remissione deli vescovi lefebvriani, le accuse di conservatorismo, le polemiche nella lotta all’AIDS…

Ma c’è chi parla anche di complotto, addirittura di ricatti…

Fatto sta, che l’11 febbraio 2013 ha annunciato la sua rinuncia al ministero petrino, a partire dal 28 febbraio, lasciando così spazio alla convocazione di un conclave per l’elezione del suo successore, come previsto dalla costituzione apostolica. La notizia è stata comunicata dal papa in latino durante il concistoro per la canonizzazione dei martiri di Otranto e di altri tre beati, e ha fatto immediatamente il giro del mondo.

Benedetto XVI ha cessato dunque il suo pontificato dalle ore 20:00 del 28 febbraio 2013. In quel momento è iniziato il periodo di sede vacante, nel quale è stato organizzato il conclave (a cui Benedetto XVI non ha preso parte) che si è concluso la sera del 13 marzo 2013 con l’elezione al soglio pontificio di Papa Francesco, che adesso è inginocchiato accanto a Lui!.

Share