Accadde Oggi, 15 Settembre: 1997, si registra un marchio dal nome…Google

di Daniele Vanni

Prima di Google si usavano le imponenti enciclopedie posizionate in bella vista nei nostri salotti, le “nonne” di Wikipedia, o i libri, con il loro straordinario fascino di contenitore fisico che dalle nostre mani, “saliva” assieme al “sapore” della carta dalle mani alla testa, e le biblioteche statali o governative, ciascuna con i propri profumi d’antico, o anche solo quelle di scuola o delle parrocchie.

Poi fu Internet. E tutto cominciò a cambiare sempre più veloce!

Con i motori di ricerca si ebbe quasi subito l’idea che il nostro Pianeta si fosse restrinto, come una maglia di lana lavata male in una lavatrice dove tutto passava in poco tempo sotto i nostri occhi!

Ed eravamo ancora ad Altavista…Virgilio…

Poi, fu Google!

E l’uomo credette veramente di aver mangiato il frutto proibiot dell?Eden e di essere diventato omnipotente come Dio!!

Forse nasce da lì l’arroganza che s’incontra oggi, dopo vent’anni da quei momenti, in autostrada o nelle scuole, sui marciapiedi o in politica.

Certo che, assieme al clima, – per non dire che non ci sono più le mezze stagioni!! – tutto è veramente cambiato!

Ed oggi, anche se  l’umanità non sembra essere diventata adulta o più matura, anzi!!! compie ventuno anni il dominio Google.com, che fu registrato proprio il 15 settembre 1997.

La società, forse andrebbe scritta con la S maiuscola! fu invece fondata l’anno dopo, il 4 settembre 1998 da Larry Page e Sergey Brin, allora studenti dell’Università di Stanford, in California.

Un compleanno che coincide con i 30 anni del primo dominio ‘.it’ in Italia, a ricordarci quanto Internet ha cambiato le nostre vite in un tempo storicamente breve. Insignificante, dal punto di vista evolutivo. Straordinario, invece, per palesare di che limiti siamo fatti!!

Oggi Google è il motore di ricerca più popolare al mondo, tanto da aver dato vita al neologismo anglosassone “to google” ovvero “fare ricerca sul web”.

Ed è una delle maggiori società internet al mondo.

E’ la compagnia principale della holding Alphabet, creata nell’ottobre 2015 per separare l’attività di ricerca online dalle altre società e divisioni che nel frattempo Mountain View aveva lanciato.

Partita come motore di ricerca, Google oggi è attiva su decine e decine di altri ambiti: dalla gestione degli annunci pubblicitari, all’editoria, dalle mappe, ai video con YouTube,dai programmi per navigare online con Chrome, al sistema operativo “mobile” Android che ha tagliato il traguardo dei 2 miliardi di dispositivi attivati nel mondo.

Tra i progetti più ambiziosi i Google Glass– poi destinati solo a usi professionali -, i palloni aerostatici per la connettività internet e le auto che si guidano da sole.

Negli Stati Uniti il motore di ricerca è utilizzato dal 67,5% degli utenti di Internet, in Italia dal 95% (fonte Search advertising).

Un monopolio che ha aspetti controversi (e non sono quelli fiscali o economici i più preoccupanti!) come dimostra la multa record da 2,42 miliardi di euro comminata dall’Unione europea, per abuso di posizione dominante, a cui la società ha presentato, – e non solo via Internet!! – ricorso!

 

 

Share