ABBANDONA UN SACCO DI RIFIUTI AL CIMITERO DI SAN DONATO  MULTATA

Martedì 5 marzo, ore 12.30, nei pressi del cimitero di San Donato. Una distinta signora, credendosi indisturbata, scarica un sacco nero pieno di rifiuti dal bagagliaio dell’auto, lo abbandona e riparte.
Purtroppo per lei sul posto era stata piazzata dalla Polizia Municipale una “fototrappola” (cioè una micro telecamera nascosta nell’ambiente circostante) che ha ripreso la scena e ha consentito di non lasciare impunito questo gesto che le costerà 600 euro di sanzione.

È la prima multa che viene fatta con l’ausilio delle fototrappole e di certo non sarà l’ultima. Da pochi giorni, infatti, sono partiti questi controlli che toccheranno via via tutti i luoghi dove vengono segnalate discariche abusive.

La piaga dell’abbandono di rifiuti, figlia dell’inciviltà di quei pochi che pensano di poter trattare i beni di tutti come se fossero di nessuno, deve essere stroncata.
Si fa talmente sul serio che nei primi due mesi dell’anno la Polizia Municipale – anche solo con i mezzi tradizionali – è riuscita ad identificare e sanzionare ben 20 soggetti per altrettanti abbandoni in varie località del Comune. Inoltre, sono state elevate altre 50 sanzioni, sia ad utenze domestiche che non domestiche, per mancata differenziazione dei rifiuti.
E, da oggi, grazie alla videosorveglianza, abbiamo a disposizione uno strumento in più per contrastare questo genere di azioni in modo ancora più efficace
Nelle prossime settimane, infine, entreranno in azione circa dieci ispettori ambientali volontari che consentiranno di moltiplicare e velocizzare i controlli nelle zone del territorio più esposte.

Insomma, sarà meglio pensarci due volte prima di imitare la malcapitata signora.

Share