Domani 16 maggio per la rassegna letteraria ‘Di Mercoledì’ promossa dalla Provincia

A Villa Argentina si presentano i romanzi di Annibale Guidi

1983: Notaro a processo” e “La centunesima opera”

Una doppia presentazione letteraria domani – mercoledì 16 maggio – per la rassegna “Di mercoledì” a Villa Argentina promossa dalla Provincia di Lucca.
Alle 17,30, infatti, si presentano i romanzi di Annibale Guidi “1983: Notaro a processo” e “La centunesima opera” entrambi editi da Del Bucchia. All’incontro, oltre all’autore, parteciperà come moderatrice la scrittrice Laura Nicodemi.

L’opera “1823: Notaro a processo” prende spunto da un processo di peculato celebrato nel 1823 davanti al tribunale civile di prima istanza di Massa a carico del tesoriere ducale, un notaio, in seguito ad un furto clamoroso alla tesoreria. Guidi ha tratto ispirazione dal reperimento casuale, sulla bancarella di un mercatino, della sentenza che definí il processo, pubblicata in volume nel 1823 “per Luigi Frediani stampator ducale”.

La figura di Pier Angelo Anselmi – il personaggio principale di La centunesima opera” – è ispirata a Pietro Alessandro Guglielmi, grande musicista massese del settecento. L’autore attingendo alla sua fantasia e richiamando le persone che animarono la vita napoletana dell’Anselmi (Guglielmi) nei suoi aspetti strettamente umani, scrive un’opera che riaccende interesse sulla figura di un musicista troppo presto dimenticato che viene cosí tolto, grazie a questo libro, dall’oblio.

Annibale Guidi è nato e lavora come avvocato a Viareggio. Da molti anni svolge anche attività letteraria con opere di narrativa, spesso biografiche o autobiografiche, romanzi, racconti e liriche in rima, ottenendo importanti riconoscimenti. Ha pubblicato: Un uomo mio padre; Dodici racconti e una speranza; L’ultimo processo del giudice Laterzi; Pranzo di Mezza Notte; Palazzo di giustizia e dintorni; Volo all’interno; Il Comune nuovo; Il fienile; I pescatori di spiaggia e la mia Sardegna; Il piccolo comandante; Il ritratto a memoria di Eleonora Cybo-Malaspina.

L’ingresso è libero fin ad esaurimento posti.

Info: 0584-1647600 o pagina Facebook “Villa Argentina Viareggio”.

Share