A Villa Argentina domani si presenta il saggio “Il Cinema a passo ridotto

 

di Costantino Ceccarelli” di Lorenzo Simonini

 

“Il Cinema a passo ridotto di Costantino Ceccarelli” è il titolo del saggio di Lorenzo Simonini che sarà presentato domani, mercoledì 27 febbraio, a Villa Argentina, a Viareggio, alle 17.00, nell’ambito della rassegna “Di Mercoledì: Scrittori e lettori sulla terrazza di Villa Argentina” promossa dalla Provincia di Lucca.

All’incontro, oltre all’autore, parteciperà come moderatrice la docente e blogger Erika Pucci.

Il libro (Edizioni Cinquemarzo) dell’esperto di cinema Simonini, partendo dalla contestualizzazione storica del cinema amatoriale realizzato nei cineclub della FEDIC nel XX secolo, racconta la vita e le opere di Costantino Ceccarelli, allo scopo di far emergere la sua genialità, ma anche la sua sregolatezza.

La sua storia, infatti, è costellata di grandi successi nell’ambito della cinema amatoriale, ma presenta tanti misteri ancora da scoprire come, ad esempio, il documentario in Patagonia con Mario Monicelli e il lungometraggio girato a Tirrenia con Fred Astaire. Il libro si occupa di effettuare un’analisi tecnica dei cortometraggi più significativi della sua carriera, realizzati negli anni ’60, e di rapportarlo con un esempio cinematografico di grande spessore a livello
internazionale e considerato da Ceccarelli come un modello di riferimento: Ingmar Bergman.

 

Lorenzo Simonini, nato nel 1988, docente di Discipline Audiovisive e studioso di cinema e fotografia, è appassionato di scrittura, letteratura, poesia e musica. In tutti questi ambiti ha ricevuto numerosi premi ed è stato membro di giuria in vari concorsi. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche nell’ambito dell’arte e del cinema e, al momento, gestisce la rubrica Cinema Tips sulla testata Toscana Today. Lavora, inoltre, con la K-Antares Onlus, associazione culturale senza scopo di lucro che si impegna a sviluppare iniziative di carattere musicale intorno al mondo del bambino e dell’adulto e, in modo particolare, a chi è affetto da spettro autistico, sindrome di Down e altri disturbi generalizzati dello sviluppo. Come saggista questa è la sua prima pubblicazione inassoluto.

Share