A scuola di chimica per lavorare nel cartario: focus sulle opportunità offerte dal Benedetti

Il sindaco Fornaciari: “A Porcari scuola e aziende insieme per l’innovazione ecologica”

 

Ruolo e potenzialità della formazione chimica nella scuola secondaria e nell’Università. Questo il titolo dell’incontro che si è tenuto questa mattina (12 gennaio) all’auditorium Vincenzo Da Massa Carrara di Porcari per presentare il corso di studi a indirizzo chimico dell’istituto tecnico Arrigo Benedetti.

A fare gli onori di casa è stato il dirigente scolastico, Luigi Lippi, che ha coordinato la conversazione sul tema condotta dal professor Andrea Pucci, responsabile dei corsi di laurea di chimica industriale dell’Università di Pisa, e dal professor Marco Rocchi, docente di chimica del Benedetti.

Per l’occasione sono intervenuti anche rappresentanti del comparto cartario del territorio: una presenza che sottolinea l’interazione della scuola con il contesto produttivo, eccellenza europea anche per la sensibilità e l’impegno verso processi innovativi a ridotto impatto ambientale. Un corso di studi, quello chimico del Benedetti, costruito insieme da scuola e aziende, per individuare la curvatura migliore di una formazione incentrata sul settore e sulla sua rilevanza internazionale.

Nel corso dell’incontro è stato messo a fuoco come lo studio della chimica, insieme a intense attività di laboratorio sia interne sia esterne alla scuola, porti gli studenti a una formazione scientifica completa. Vengono infatti acquisite competenze spendibili per la protezione dell’ambiente e per la costruzione di un’economia circolare, presupposto ineludibile della sostenibilità.

“A Porcari – commenta il sindaco, Leonardo Fornaciari – gli obiettivi dell’Agenda Onu 2030 sono condivisi da tutti gli attori del territorio: l’industria, la scuola e l’amministrazione comunale, ciascuno con il proprio ruolo, concorrono a perfezionare un modello di comunità dove sviluppo e qualità della vita vadano sempre più di pari passo. Il Benedetti è un esempio virtuoso di scuola superiore che sa dialogare con le esigenze delle attività produttive e trasformarle in risorse didattiche, per formare concretamente e a chilometro zero la generazione che traguarderà la vocazione cartaria di Porcari verso obiettivi sempre più ambiziosi”.

Sabato (15 gennaio) si terrà l’ultima giornata di scuola aperta dedicata all’orientamento per l’anno scolastico 2022/23. Le famiglie dei ragazzi e delle ragazze di terza media interessate possono prenotarsi accedendo al sito www.benedettimajorana.it

 

Share