A proposito della festa dell’olio, c’è un rammarico che mi sento di condividere.
L’impegno dei volontari è stato fantastico, ma c’è sempre qualcuno che, magari in preda ai fumi dell’alcool, prova a rovinarlo. La passeggiata nel verde di ieri, di una bellezza straordinaria, resa possibile dal lavoro di pulizia e di segnaletica di un bel gruppo di persone, rischiava di essere rovinata da chi, notte tempo, si è messo a spostare od a cambiare la direzione delle frecce lungo il percorso.
Il rischio è stato quello di creare la massima confusione, impedendo a qualcuno di godere al meglio il tracciato. Per fortuna, sempre grazie ai volontari, le frecce sono tornate a posto, alla faccia di chi non sa come divertirsi.
Perdonate lo sfogo, ma quando si vede il lavoro di volontari preso in giro, non si può che arrabbiarsi.
Viva i volontari della Festa dell’olio!
PATRIZIO ANDREUCCETTI

 

Share