A Pescia arriva anche il bonus sociale idrico integrativo

Ulteriore aiuto per le famiglie in difficoltà per l’emergenza sanitaria   Domanda
 
 
Insieme a tanti altri aiuti, contributi, sgravi e assistenza alle famiglie in difficoltà, a Pescia arriva anche il bonus sociale idrico integrativo, ovvero
una misura volta a ridurre la spesa per il servizio di acquedotto di una famiglia in condizione di disagio economico e sociale.
Il provvedimento, presentato dall’assessore al sociale Fiorella Grossi, è stato approvato all’unanimità dalla giunta municipale guidata dal sindaco Oreste Giurlani.
Il contributo è fissato nel 34% dell’importo annuale dovuto dall’utente al gestore per il 2019, al lordo di eventuali contributi assegnati in tale anno, esclusivamente per l’utenza domestica dell’abitazione nella quale risiede il nucleo familiare. La soglia per l’accesso a questa forma di contribuzione è 8265 euro di isee , che sale a 20mila per i nuclei familiari con più di  tre figli.
Per esigenze legate allo stanziamento finanziarie deliberato dall’Autorità Idrica Toscana, pari a 24241 euro,  a ogni domanda verrà assegnato un punteggio e sarà redatta una graduatoria in ordine decrescente al punteggio. Le domande possono essere presentate a partire da giovedì 13 agosto presso l’ufficio sociale del comune di Pescia ( piazza Obizzi 9 ). Per informazioni si può chiamare lo 0572492338 oppure il 3357817404.
“Stiamo cercando di attivare ogni forma di aiuto verso le famiglie in difficoltà, fino dai primi momenti dell’esplosione dell’emergenza sanitaria- dice Fiorella Grossi, assessore alla sanità della giunta Giurlani- e questo bonus rientra certamente in questo ambito. Invito gli interessati a prendere contatto con l’ufficio sociale del nostro ente, per procedere con le domande e quindi l’erogazione del contributo”.

Share