Il documento, che garantisce maggiore sicurezza, sarà rilasciato solo su appuntamento a partire dal 2 maggio
A Pescaglia arriva la carta di identità elettronica  
Il sindaco Bonfanti: “Un traguardo importante, che ci pone tra i Comuni all’avanguardia in Italia”palazzo comunale pescaglia
Novità sotto il segno dell’innovazione a Pescaglia. A partire dal 2 maggio l’ufficio anagrafe rilascerà la carta di identità elettronica, documento che rispetta i più alti livelli di sicurezza per l’accesso ai servizi online della pubblica amministrazione e la tutela dei dati in essa contenuti.
Per offrire un servizio di qualità, dato che sono necessarie procedure più lunghe per soddisfare tali requisiti, la carta di identità elettronica (Cie) sarà rilasciata esclusivamente su appuntamento nei seguenti orari: a Pescaglia capoluogo il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e il sabato dalle 8.30 alle 10.30; all’ufficio distaccato di San Martino in Freddana  il sabato dalle 11.30 alle 13. Per prendere appuntamento sarà necessario presentarsi di persona oppure chiamare ai numeri 0583/3540208 – 3540211 o 3540212. Il costo del nuovo documento è di 22,21 euro (di cui 16,79 euro vanno allo Stato, il resto sono diritti di segreteria) da pagare prima di avviare la pratica tramite versamento su conto corrente postale 119552 intestato a “Comune di Pescaglia – Servizio tesoreria” con causale “Rilascio Cie”.
“Un traguardo importante per Pescaglia, che ci pone tra i Comuni all’avanguardia in Italia – commenta il sindaco, Andrea Bonfanti -. L’innovazione nella pubblica amministrazione passa anche attraverso la sicurezza nell’accesso ai propri servizi online. In un mondo dove Internet e la tecnologia hanno assunto un’enorme rilevanza è più che mai importante disporre di strumenti che certifichino l’identità del cittadino e la tutelino dai malintenzionati. Offriamo quindi ben volentieri questo servizio che abbiamo predisposto di erogare su appuntamento per ottimizzarne i tempi di rilascio e dare al richiedente la possibilità di non dovere attendere in coda”.
La Cie sostituirà progressivamente la carta di identità in formato cartaceo. Questo significa che coloro che dispongono di un documento in corso di validità non dovranno presentarsi negli uffici per richiederne uno nuovo. La Cie, infatti, sarà rilasciata a chi ha il documento scaduto o in scadenza (fino a 6 mesi prima), a chi lo ha deteriorato o smarrito. Contestualmente dal 2 maggio non saranno più rilasciate carte in formato cartaceo.

La Cie ha le dimensioni di una carta di credito e dispone di un chip per aumentarne la sicurezza. Riporta, oltre ai dati del cittadino, anche le sue impronte digitali e può contenere la dichiarazione di volontà sulla donazione degli organi.

Share