A marzo le domande di disoccupazione sono aumentate del 37,2%, dice l’Inps

L’Istituto rende noto anche che ad aprile sono state autorizzate 772,3 milioni di ore di cassa integrazione (esclusi i fondi di solidarietà). L’incremento rispetto allo stesso mese del 2019 è del​ 2.953,6%.

inps domande disoccupazione aumento marzo
© AFP – Cartelli di protesta su attivtà commerciali in crisi per il coronavirus

​Nel mese di marzo sono state presentate 142.348 domande di disocupazione (Naspi) un incremento del 37,2%. Lo riferisce l’Inps.

Sempre a marzo, non è stata presentata nessuna domanda di mobilità e 1.855 di DisColl. Il totale, Naspi incluse, è di 144.203 domande, a fronte delle 105.099 del mese di marzo 2019.

L’Inps rende noto anche che nel mese di aprile 2020 il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate (esclusi i fondi di solidarietà) è stato pari a 772,3 milioni: il dato relativo allo stesso mese del 2019 registrava un numero di ore pari a 25,3 milioni. Si tratta di un aumento del​ 2.953,6%.

Il 98% delle ore di cassa integrazione ordinaria e deroga sono state autorizzate con causale “emergenza sanitaria covid-19”. Le ore di cassa integrazione ordinaria autorizzate ad aprile  sono state 713,0 milioni, un anno prima, nel mese di aprile 2019, erano state 7,4 milioni, quindi poco più di un centesimo.

Nel settore Industria sono state autorizzate 605,2 milioni di ore (contro 5,7 milioni di aprile 2019) e nel settore Edilizia 107,8 milioni di ore (contro 1,8 milioni di aprile 2019). Le ore autorizzate nel mese di aprile 2020 inoltre, risultano di enorme entità anche rispetto a quanto registrato nel mese precedente, dove risultavano autorizzate 12,7 milioni di ore.

Il numero di ore di cassa integrazione straordinaria autorizzate a aprile 2020 è stato pari a 12,4 milioni, di cui 2,3 milioni per solidarietà, registrando un decremento pari al 30,3% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, che registrava 17,9 milioni di ore autorizzate. Nel mese di aprile 2020 rispetto al mese precedente si registra una variazione congiunturale pari al +71,6%.

​Gli interventi in deroga sono stati pari a 46,9 milioni di ore autorizzate ad aprile 2020: nello stesso mese del 2019 erano state autorizzate solo 20 mila ore, e con riferimento al mese precedente, cioè a marzo 2020, le ore autorizzate risultavano di entità ancora inferiore (2 mila ore circa).

Le ore di cassa integrazione ordinaria autorizzate ad aprile – riferisce l’Inps – sono state 713,0 milioni, un anno prima, nel mese di aprile 2019, erano state 7,4 milioni, quindi poco più di un centesimo. Nel settore Industria sono state autorizzate 605,2 milioni di ore (contro 5,7 milioni di aprile 2019) e nel settore Edilizia 107,8 milioni di ore (contro 1,8 milioni di aprile 2019). Le ore autorizzate nel mese di aprile 2020 inoltre, risultano di enorme entità anche rispetto a quanto registrato nel mese precedente, dove risultavano autorizzate 12,7 milioni di ore.

Share