A LUCCA TRA GLI ISCRITTI STRAVINCE LA MOZIONE BONAFÈ

 

BENE ANCHE L’AFFLUENZA CHE SUPERA IL 50%, BEN OLTRE LA MEDIA REGIONALE

 

 

È Lucca, il territorio (che comprende Piana di Lucca, Mediavalle e Garfagnana) dove la mozione di Simona Bonafè ha ottenuto il risultato migliore. A Lucca, infatti, il documento della giovane europarlamentare ha totalizzato la percentuale più alta di tutta la Toscana, con l’86,49 per cento, pari a 640 voti, contro il 13,51 per cento di Michele Fabiani (100 voti assoluti). Se da un lato il dato consegnato dagli esiti delle votazioni nei circoli Pd del territoriale lucchese confermano il trend regionale che vede la Bonafè (68%) vincere su Fabiani (32%), dall’altro Lucca, e anche la Versilia, conquista un primato regionale anche in termini di partecipazione, con il 51,15% per cento di affluenza, ben superiore rispetto alle altre medie provinciali che, in larga parte, si fermano al 35 per cento.

Non nega la propria soddisfazione il consigliere regionale Stefano Baccelli, coordinatore della mozione Bonafè per il Pd territoriale di Lucca. “I numeri relativi all’affluenza in tutta la Toscana non sono granché entusiasmanti, anzi, devono imporci una riflessione seria e molto profonda, capire quale sia il punto di svolta e ripartire da lì – spiega – A Lucca abbiamo fatto meglio, segno di una comunità di iscritti che comunque vuole esserci, ci crede ancora, vuole contribuire, partecipare, ritrovarsi. Questo è quanto ho potuto apprezzare nel partecipare alle discussioni, assai vivaci ed interessanti che hanno coinvolto i nostri iscritti nei vari circoli del territorio. Questo è quello abbiamo ascoltato a Roma da parte dei nostri, tantissimi simpatizzanti presenti, voglia di contenuti, di proposte, un richiamo forte all’unità. C’è molto ancora da fare, soprattutto per motivare una forte partecipazione all’appuntamento delle primarie aperte, il prossimo 14 ottobre. Ma i segnali degli ultimi giorni, sono segnali di ripartenza, di fiducia e di speranza. Teniamolo a mente  e muoviamoci assieme, uniti.”

Share