Cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria della città di Lucca a Mario Andretti

 

Martedì 9 febbraio alle ore 18,30 nella sala consiliare di Palazzo Santini Mario Andretti, pluridecorato pilota automobilistico ed esule istriano che visse a Lucca dal 1948 al 1955, riceverà la cittadinanza onoraria.

«Sarà una cerimonia particolarmente emozionante e significativa per due ragioni» – ha affermato il presidente del Consiglio comunale Matteo Garzella, promotore dell’iniziativa – «La città avrà il piacere di riabbracciare il pilota che ha scritto pagine entusiasmanti della storia del motorsport, vincendo nelle principali categorie automobilistiche, leggendarie gare come Indianapolis, Daytona, Sebring e ben quattro volte il campionato di Formula Indy, oltre ai successi in Formula Uno dove ha vinto 12 gran premi e il titolo piloti nel 1978. Ma soprattutto con la massima onorificenza cittadina si rende omaggio a un uomo che ha vissuto sulla sua pelle, quando ancora era un bambino, la drammatica esperienza dell’esodo istriano, fiumano e dalmata».

La decisione di conferirgli la cittadinanza onoraria è stata assunta dall’intero Consiglio comunale nell’ultima seduta del 2 febbraio, con le seguenti motivazioni: “con i suoi successi in campo sportivo, è divenuto il simbolo del riscatto della comunità degli esuli istriani, fiumani e dalmati accolti a Lucca a partire dal 1947, i cui appartenenti, affrontando innumerevoli difficoltà, seppero costruirsi una nuova vita inserendosi perfettamente nel tessuto cittadino”.

«La cittadinanza onoraria ad Andretti» – ha aggiunto il presidente Garzella – «deve essere interpretata simbolicamente come un riconoscimento a tutti i 1.239 esuli che superando sofferenze e privazioni, riuscirono con determinazione a rifarsi una nuova vita nella nostra città. Sarà veramente commovente vedere uno dei profughi che vennero accolti a Lucca in quegli anni essere salutato con tutti gli onori dai componenti la massima assemblea cittadina nella sala consiliare di Palazzo Santini». «Il mio augurio» – ha aggiunto Garzella – «è che tanti cittadini vorranno partecipare a questa importante seduta consiliare per festeggiare il nostro nuovo concittadino onorario. Mi fa molto piacere che molte associazioni cittadine abbiano già confermato la loro partecipazione, tanto che al termine della cerimonia, le associazioni Lucchesi nel Mondo, il Panthlon e quella degli ex studenti dell’istituto Giorgi consegneranno ad Andretti propri riconoscimenti».

Share