Già in piedi una signora di 75 enne di S.Maria del Giudice operata il 18 settembre che ringrazia gli operatori;

La metodica – sia per anca che per ginocchio – viene utilizzata da tempo all’ospedale “San Luca” dall’equipe di Ortopedia

26-09-2015 Paziente con Gallacci e fisioterapistaVengono effettuati ormai di routine dalla struttura di Ortopedia di Lucca, all’ospedale “San Luca”, gli interventi bilaterali simultanei di artroprotesi di anca e di ginocchio.

I motivi che rendono preferibile l’intervento bilaterale, per chi ha problemi ad entrambi gli arti, sono molti ed importanti: la riduzione dell’impatto anestesiologico e del trauma chirurgico (una sola anestesia, un solo decorso post-operatorio); la riduzione dell’esposizione chirurgica e dell’ospedalizzazione, con la conseguente diminuzione dei rischi di complicanze; la necessità di una sola terapia farmacologia e di un’unica terapia antibiotica; la possibilità di effettuare la rieducazione funzionale in contemporanea sui due arti. Insomma, tutti i benefici che derivano – al paziente e al sistema sanitario – dal fatto di eseguire un solo intervento anziché due.

Il paziente che si sottopone ad intervento monolaterale deve infatti poi affrontare un secondo intervento, spesso a breve distanza dal primo, con tutti i rischi perioperatori del caso.

Da oltre un anno, a Lucca, le persone possono quindi essere operate con questa modalità.

Lo scorso 18 settembre, in particolare, è stata sottoposta ad intervento di protesi dell’anca bilaterale in contemporanea una signora di S.Maria del Giudice (Lucca), Laura Paoli, di 75 anni, che già ad una settimana dall’operazione sta in piedi senza problemi e cammina con il solo aiuto delle stampelle.

“Ringrazio il dottor Andrea Gallacci e la sua equipe – dice la signora Paoli – che hanno eseguito l’intervento con grande competenza e professionalità. Ho molto apprezzato anche l’accoglienza di questo ospedale e la disponibilità del personale infermieristico e dei fisioterapisti che mi stanno accompagnando nel percorso di riabilitazione.

Da alcuni mesi avevo problemi importanti ad entrambi gli arti e mi sarei dovuta sottoporre a due interventi a pochi mesi l’uno dall’altro. Quando mi è stata prospettata la possibilità di fare tutto con un’unica operazione ho subito accettato, anche perché ho scoperto che questa tecnica viene utilizzata, qui a Lucca, frequentemente e con ottimi risultati.

Sono quindi molto contenta dell’esito dell’intervento e del fatto che presto, dopo aver fatto ancora un po’ di fisioterapia, potrò tornare a svolgere le mie normali attività quotidiane”.

“I tempi di esecuzione di un intervento bilaterale di artroprotesi sono ovviamente superiori a quello monolaterale ma è bene evidenziare – conferma il direttore dell’Ortopedia Andrea Gallacci – che le tappe del decorso post-operatorio e della rieducazione funzionale rimangono le stesse dell’intervento ad una sola anca”.

Share