200 mila euro dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca per l’ampliamento della palestra della media “Pea”.

Un investimento complessivo di 693 mila euro per l’adeguamento sismico, la realizzazione di una tribuna, nuovi spogliatoi e servizi igienici

La Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca parteciperà con un contributo di 200 mila euro al progetto di ampliamento della palestra della scuola media “Pea” di Marzocchino. Progetto del valore complessivo di 693 mila euro che prevede l’adeguamento sismico dell’impianto, la realizzazione di una tribuna per il pubblico – oggi assente – e rinnovati servizi igienici e spogliatoi. «La nostra è fra le 38 progettualità selezionate dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca nel bando “Impianti sportivi” della scorsa estate», spiega il sindaco Riccardo Tarabella. «è un segno di attenzione che ci onora e che premia le nostre politiche per la sicurezza degli edifici pubblici: un piano ad ampio spettro che investe in massima parte le scuole ma che non trascura, proprio come in questo caso, le necessità delle associazioni e di coloro che praticano lo sport. Dopo i lavori, la palestra della scuola media di Marzocchino non sarà soltanto più comoda e sicura, ma avrà anche l’omologazione per gli eventi sportivi con pubblico».

Dei 38 progetti finanziati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca sul territorio provinciale soltanto uno, quello per la Cittadella dello Sport di Castelnuovo Garfagnana, supera in termini di valore il contributo assegnato a Seravezza. L’importo massimo finanziabile per singolo progetto era fissato in 300 mila euro. Il budget investito dall’ente per il triennio 2019-2021 è di 4 milioni di euro. Nell’assegnazione delle risorse la Fondazione ha privilegiato gli interventi di rilevante impatto sulla comunità e le strutture con maggior bacino d’utenza, la necessità di efficientamento energetico e di abbattimento di barriere architettoniche e le situazioni di emergenza.

Il progetto della palestra “Pea” rientra nel grande piano varato dall’Amministrazione comunale per la sicurezza sismica degli edifici scolastici, strategici e rilevanti che sta interessando tutto il territorio comunale e che si svilupperà nell’arco dei prossimi anni attingendo a diverse fonti di finanziamento.

Share