Questo documento fondamentale, non solo non invecchia, perché è in grado ancora oggi di esprimere valori universali e le regole fondamentali della nostra comunità, ma è l’esempio concreto di quella volontà di concordia e di collaborazione che animò i Padri della Repubblica per la ricostruzione del bene comune.
Un esempio di metodo che la politica attuale rischia di smarrire dietro una conflittualità sterile e un’inconcludenza che soffia pericolosamente sul fuoco degli egoismi e dei fantasmi che credevamo relegati in un lontano passato. Come diceva Calamandrei la Costituzione è scritta sui fogli, vive se c’è un popolo che ci crede e la realizza nella vita civile e sociale.

Ci auguro, quindi, per questo 2018, di trovare la spinta per andare avanti proprio in quei principi e in quelle aspirazioni che rendono vivo il nostro agire quotidiano.

ALESSANDRO TAMBELLINI

26165787_1556543181101463_3426583028913421818_n[1]

 

Share