Seoul Semiconductor Co., Ltd. (KOSDAQ 046890) (“Seoul”), innovatore globale di spicco di prodotti e tecnologia LED, ha annunciato di avere intentato una controversia per la violazione di brevetto contro Conrad Electronic S.E. (“Conrad”), un importante rivenditore europeo di prodotti elettronici. Il procedimento è stato avviato in Germania presso il Tribunale distrettuale di Düsseldorf.

Struttura dell'unità di retroilluminazione (Grafica: Business Wire)Struttura dell’unità di retroilluminazione (Grafica: Business Wire)

In base alla denuncia, i LED dei cellulari a retroilluminazione venduti da Conrad violano il brevetto di Seoul riguardante la tecnologia di estrazione della luce LED. Il brevetto copre la tecnologia alla base della fabbricazione dei chip dei LED che consente un’efficiente estrazione della luce incrementando significativamente la luminosità. Conrad attualmente vende centinaia di modelli diversi di cellulari provenienti da Cina, Corea e Stati Uniti.

Seoul ha già intimato ai fornitori di unità di retroilluminazione a LED per cellulari di tutto il mondo di interrompere l’uso dei prodotti sospettati di violazione. Seoul sta analizzando i cellulari in cui sono stati integrati tali componenti e intende applicare, se necessario, qualsiasi misura legale nel caso in cui la suddetta violazione dovesse persistere.

Seoul ha depositato importanti brevetti per le sue tecnologie retroilluminazione a LED di cellulari e TV, che consentono di migliorare luminosità e qualità dei colori e ridurre il consumo energetico dei LED. In recenti contenziosi, Seoul ha rivendicato 68 dei propri brevetti, nel cui ambito figurano cinque controversie per brevetti riguardanti TV a LED che utilizzano la tecnologia di retroilluminazione, tra cui anche apparecchi TV Philips.

“Sensor Electronic Technology, Inc., una consociata di Seoul, ha brevettato anche una tecnologia fondamentale per il controllo di più colori per migliorare la qualità dei colori generati usando l’illuminazione flash dei cellulari” ha aggiunto Sam Ryu, vicepresidente dell’attività IT di Seoul. “Riteniamo che i cellulari di fascia più alta utilizzino questa tecnologia senza autorizzazione. Si tratta di un problema che Seoul e le relative consociate cercheranno di risolvere poiché, per le aziende produttrici di LED che svolgono la propria attività in modo onesto, è praticamente impossibile produrre LED destinati all’impiego nei cellulari senza utilizzare questi brevetti.”

Share