targa amnesty 9 ott

In occasione della Giornata mondiale contro la pena di morte (10 ottobre), il Presidente del Consiglio comunale Matteo Garzella ha disposto l’accensione straordinaria della “Targa che illumina la vita” posta sulla facciata di Palazzo Santini, per l’intero fine settimana.

«Nel mondo sono circa 40 gli Stati che applicano la pena di morte e nel 2015 sono state diverse centinaia le persone giustiziate» – ha affermato il presidente Garzella – «Il 10 ottobre è sicuramente un’occasione importante per sensibilizzare l’opinione pubblica sul dramma della condanna capitale. Per tale ragione ho ritenuto significativo accendere in via straordinaria la targa di Palazzo Santini in occasione della Giornata mondiale. Generalmente, infatti la luce che sovrasta la targa viene accesa per segnalare la revoca, da parte di uno stato del Pianeta, di una condanna a morte o la sua sostituzione con una pena detentiva».

Dal 15 aprile 2014, quando è stata inaugurata, la “Targa che illumina la vita” è stata accesa dieci volte, in occasione di altrettante notizie, giunte dai vari continenti, relative a revoche di condanne a morte o all’abolizione della pena capitale. «Il fatto che già in un anno e mezzo la targa è stata illuminata più volte» – ha concluso Garzella – «significa che le varie iniziative di sensibilizzazione a livello internazionale riescono a produrre significativi risultati. Un’altra ragione in più aderire, con l’accensione della targa, alla Giornata mondiale».

 

Share