VILLA ARGENTINA: LA MOSTRA “SPACE BALLET” DI SERGIO SARRI PROROGATA FINO A DOMENICA 17 SETTEMBRE

Ottima affluenza di visitatori italiani e stranieri

Una settimana in più per ammirare la produzione artistica di Sergio Sarri. E’ stata prorogata, infatti, fino a domenica 17 settembre compresa l’apertura della mostra “Space Ballet” inaugurata lo scorso 22 luglio a Villa Argentina e promossa dalla Provincia di Lucca in collaborazione con l’Associazione Sergio Sarri, con il patrocinio della Città di Viareggio, l’adesione del MiBACT – Soprintendenza di Lucca e Massa Carrara e il sostegno di Robilant+Voena.Hybris (dittico), 2015, acrilici su tela, cm110x180

Curata la Niccolò Bonechi, la rassegna espositiva che ha riscosso un buon successo fin dal giorno della sua inaugurazione con una buona affluenza di visitatori italiani e stranieri, raccoglie oltre trenta dipinti realizzati tra il 1968 e il 2017 e si configura come una vera e propria antologica che analizza mezzo secolo di carriera dell’artista, proponendolo come uno dei protagonisti della Pop Art specifica del Nord Italia. Il titolo dell’esposizione “Space Ballet” fa riferimento al grande trittico del 2017 che occupa la sala più importante del primo piano di Villa Argentina.

Il percorso espositivo si sviluppa al primo e al secondo piano della villa liberty: in particolare il piano terra accoglie le opere storiche di Sarri, indicando allo spettatore quali sono state le matrici stilistiche che hanno condizionato e caratterizzato la propria ricerca dagli anni Sessanta ai Novanta. Il secondo piano, invece, è dedicato ad opere realizzate nell’ultimo periodo. Questi dipinti mostrano come l’indagine pittorica dell’artista sia andata avanti, in una direzione certamente meno sintetica, pur mantenendo un forte legame con le precedenti esperienze, soprattutto sotto il profilo compositivo e delle intenzioni.

Sergio Sarri, torinese di nascita (1938) vive e lavora a Calice Ligure e nella sua lunghissima carriera ha esposto le sue opere in numerose istituzioni pubbliche e private sia in Italia sia all’estero.

La mostra sarà visitabile: dal 12 al 17 settembre, da martedì a sabato con orario 10-13 e 15-19, domenica dalle 15 alle 19. Chiuso il lunedì. L’ingresso è libero.

Per contattare la sede espositiva: 0584-1647600, musei@provincia.lucca.it

Per ulteriori informazioni:

Robilant+Voena

T. 02 805 6179

info@robilantvoena.com

http://www.robilantvoena.com

FacebookTwitterGoogle+Condividi