Venerdì sera al Palatagliate basket e beneficienza con “La partita di Vanni”

Beneficienza e pallacanestro si incontrano venerdì (16 giugno) sera alle 20.30 al Palatagliate per la terza edizione de “La partita di Vanni”. A scendere in campo ancora una volta tutti i suoi amici storici per ricordare un grande dirigente e personaggio del basket lucchese tragicamente portato via da una malattia la mattina della vigilia di Natale del 2014. Sarà poi allestita una raccolta fondi a offerta che, per decisione della famiglia, sarà destinata alla ricerca scientifica sulle neuropatologie dell’Istituto nazionale neurologico Carlo Besta di Milano che si occupa in particolare di malattie degenerative.

Vanni, che era uno dei titolari dell’ortopedia Michelotti, è sempre stato appassionato di pallacanestro, sport che aveva frequentato durante l’adolescenza per poi seguire in prima persona da dirigente e sponsor della Pallacanestro Lucca e poi come membro degli “Amici della Pallacanestro Lucca”. Poi la malattia, che se lo è portato via in appena sei mesi a soli 50 anni, e l’idea nata ai suoi amici di una vita – Beppe Borella, Giovanni Giusti e Gianluca Ghiselli – di organizzare una partita in suo ricordo a scopo benefico.

In campo ci sarà la sua vecchia squadre cadetti della Polisportiva Porta Elisa della stagione 1978/79, e poi tantissimi amici che ha incrociato nei tanti anni passati a bordocampo a tifare per la Pallacanestro Lucca. La seconda parte dell’incontro si trasformerà in un incontro di baskin con la sfida tra i Galaxy Porcari e i Warriors Capannori. La serata poi si concluderà al ristorante Mai Mai.

Per sostenere la ricerca contro le malattie neurodegenerative è possibile anche effettuare una donazione personale al laboratorio di neuropatologia del dottor Tagliavini presso l’istituto neurologico Carlo Besta di Milano (Banca Popolare di Sondrio, Agenzia 9, viale Romagna 24 – 20133 Milano; IBAN IT26A0569601608000006200X21).

FacebookTwitterGoogle+Condividi