Tpl: da stamani i cittadini del Piaggione possono utilizzare i mezzi pubblici della linea extraurbana corrispondendo la tariffa urbana

E’ il risultato ottenuto grazie all’estensione dell’intesa siglata tre anni fa da Comune, Provincia e Vaibus. L’assessore Bove: “Così incentiviamo il trasporto pubblico e miglioriamo i servizi dei paesi”.

 

A partire da oggi (16 aprile) i cittadini che abitano al Piaggione potranno utilizzare i mezzi del Trasporto pubblico locale della linea extraurbana pagando un biglietto con tariffa urbana.

 

Ad annunciarlo è l’assessore alla mobilità Gabriele Bove, che assieme a Simona Deghelli, membro del consiglio di amministrazione di CTT Nord, ha lavorato negli ultimi mesi perché si arrivasse a ricomprendere anche il paese del Piaggione all’interno dell’Intesa siglata tre anni fa da Comune di Lucca, Provincia e Società Vaibus in merito all’estensione della validità della tariffa urbana sui servizi extraurbani compresi all’interno di un raggio di 10 chilometri di distanza dal centro cittadino e corrispondente alla prima fascia della tariffa extraurbana.

 

“Con questo provvedimento – dichiara l’assessore Bove – che è entrato in vigore proprio a partire da questa mattina, otteniamo due risultati ugualmente importanti. Da una parte incentiviamo l’utilizzo dei mezzi pubblici da e verso la città, invogliando i cittadini a lasciare l’auto a casa e a servirsi dei bus di linea, con decongestionamento del traffico e benefici per l’ambiente. Dall’altra parte, con un’azione concreta su una questione che sta particolarmente a cuore agli abitanti del Piaggione, andiamo nella direzione, che l’amministrazione Tambellini persegue con determinazione, di accorciare le distanze fra il centro e le zone più periferiche, dotando i paesi di tutta una serie di servizi che migliorano la qualità della vita di chi in questi stessi paesi abita”.

 

Grazie all’estensione della tariffa urbana sui servizi extraurbani, i cittadini che abitano al Piaggione potranno dunque utilizzare d’ora in poi il bus di linea da e per Lucca acquistando il biglietto urbano che, oltre ad essere più economico (1,20 euro contro i 2,40 euro del biglietto extraurbano attuale), avrà una validità di 70 minuti, facilitando così il passaggio dalla linea extraurbana al sistema Lam ed al servizio suburbano. La riduzione di costo interessa anche i carnet di biglietti e gli abbonamenti.

 

“L’estensione al Piaggione della tariffa urbana – aggiunge la consigliera di amministrazione di CTT Nord  Deghelli – è il primo atto che l’azienda assume dopo l’entrata in vigore del contratto ponte dal primo gennaio di quest’anno, e di questo sono molto soddisfatta, perché insieme all’amministrazione comunale abbiamo lavorato per arrivare a questo risultato che porterà sicuramente più cittadini  a prediligere il Trasporto pubblico locale per spostarsi verso la città”.

 

Share