Si ridefiniscono i rapporti economici fra il Comune e Gesam Energia

Lo stabilisce l’amministrazione comunale attraverso una delibera di giunta che riguarda il contratto “Calore” e la fornitura del servizio di riscaldamento a tutti gli edifici di proprietà comunale.

 

La giunta nella seduta di venerdì 9 marzo ha approvato una delibera che ridefinisce i rapporti tra il Comune di Lucca e la società partecipata Gesam Energia Spa.

 

L’atto si è reso necessario in quanto in data 31 ottobre 2017 il contratto “Calore”, che riguarda la fornitura di riscaldamento di tutti gli edifici comunali (comprese le scuole), è formalmente scaduto.

Quindi, come spiegato all’interno della delibera, oltre a dover procedere a ridefinire i rapporti economici con Gesam Energia, la giunta ha anche disposto che la società continui temporaneamente a svolgere il servizio di fornitura calore agli edifici pubblici, in quanto si tratta di un servizio essenziale per i cittadini.

 

Nella stessa delibera è stabilito che il costo della fornitura dovrà essere inferiore almeno del 3 per cento rispetto ai migliori corrispettivi Consip, la società del Ministero dell’economia e finanze che ha il compito di definire i prezzi medi ai quali possono essere acquistati beni e servizi sul mercato per le pubbliche amministrazioni.

FacebookTwitterGoogle+Condividi