Chiari (FdI) San Concordio isolata portatore di handicap non passasan concordio

 

“Gli eventi isolano un quartiere della città. Anche oggi per il concerto di Roger Waters, come in occasione delle altre esibizioni del Summer o del Comics, San Concordio è completamente isolatato dal centro storico: chiusi tutti gli accessi, solo il vecchio sovrappasso ferroviario composto da scalinate permette l’accesso. Chi è in bici deve prendersela sulla spalle, chi è anziano non sa cosa fare, chi è un portatoree di handicap non può passare” lo riferisce il segretario FdI provincia di Lucca Marco Chiari.

“Ho assistito personalmente, assieme a degli increduli turisti stranieri, all’Odissea senza lieto fine di una persona in carrozzina che non è potuta passare – dichiara Chiari che ha anche fornito una testimonianza fotografica dell’accaduto – Ho quindi telefonato a tutti gli organi competenti e da tutti ho avuto risposta di diniego assoluto al passaggio di questa persona, giustificato dall’ordinanza

emessa dall’assessore Raspini che non contmpla questo particolare caso”.

“Ci troviamo di frote all’ennesima dimostrazione di quanto questa amministrazione, e nello specifico questo assessore, abbiano cuore la disabilità e se ne freghino dei cittadini del Comune che amministrano – chiude l’esponente di Fratelli d’Italia – Pretendo che siano pubblicamente fatte le scuse a tutti i portatori di handicap per quanto successo. Non si può giustificare, come usa fare l’assessore, che una persona rimanga isolata in nome della sicurezza: Lucca ha tanti grandi eventi nel corso dell’anno e deve creare percorsi protetti per tutti. La civiltà, con questa amministrazione è andata completamente perduta, siamo di fronte a qualcosa che può essere configurato come reato di interruzione di pubblico servizio, gravissimo. Prenderemo formalmente posizione in consiglio comunale contro l’assessore e contro la giunta, affinché si rendano conto di quello che hanno fatto ed evitino di portare avanti questa politica incivile e menefreghista”.

Share