Ruby ter: Berlusconi rinviato a giudizio a Roma

berlusconi ruby ter

RomaSilvio Berlusconi è stato rinviato a giudizio nell’ambito di uno dei filoni del processo Ruby ter giunto per competenza nella capitale da Milano. Assieme al leader di Forza Italia, a giudizio andrà anche Mariano Apicella, cantante che ha spesso accompagnato in pubblico Silvio Berlusconi. Nei confronti del 55enne napoletano vi è un’accusa di corruzione e falsa testimonianza. Il processo prenderà il via il prossimo 23 novembre davanti alla II sezione penale del Tribunale di Roma.

Al contempo, il pm Laura Longo ha chiesto il rinvio a giudizio per Silvio Berlusconi nell’ambito del processo Ruby Ter, filone di Torino. Il leader di Forza Italia, da pochi giorni riabilitato ai pubblici incarichi da parte del Tribunale di sorveglianza di Milano è accusato di corruzione in atti giudiziari. Ora si attende la decisione del Gup, che sarà comunicata l’1 giugno nel corso della prossima udienza. Come ricorda il quotidiano ‘Repubblica.it’, il processo verte sulle donazioni da parte di Berlusconi nei confronti di Roberta Bonasia.

L’udienza è stata aggiornata all’1 giugno per la discussione della difesa di Silvio Berlusconi, dopodiché il gup potrà accogliere la richiesta di rinvio a giudizio oppure sollevare il conflitto di competenze tra procure. Secondo l’accusa, le donazioni del leader di Forza Italia alla Bonasia sarebbero avvenute affinché la stessa rendesse dichiarazioni non veritiere nel corso delle testimonianze nei processi di Milano. Chiesto anche il rinvio a giudizio per l’ex infermiera, che è accusata dal pm Longo di calunnia, falsa testimonianza e corruzione in atti giudiziari.

Share