lorenzo-frugoli_lorenzo-garofano-capannori
RICEVUTI IN COMUNE I DUE CAMPIONCINI DI PUGILATO LORENZO FRUGOLI E LORENZO GAROFANO

Sono reduci da una prestazione maiuscola ai Campionati Italiani Schoolboy 2017 di pugilato. Lorenzo Frugoli, classe 2003, di Verciano e Lorenzo Garofano, classe 2003, di Tassignano, entrambi della Pugilistica Lucchese, lo scorso fine ottobre a Roccaforte di Mondovì (Cuneo) hanno conquistato rispettivamente la medaglia d’oro e di bronzo. Per questo stamani (sabato) il sindaco, Luca Menesini, e l’assessore allo sport, Serena Frediani, li hanno ricevuti in Comune. Ad accompagnarli c’erano Maurizio Barsotti, vice presidente della Pugilistica Lucchese, e il loro allenatore, Giulio Monselesan.

I due campioncini hanno raccontato la loro emozione – Garofano era alla prima finale in carriera, Frugoli alla terza – e la determinazione. Entrambi sono soddisfatti della prestazione e in futuro vogliono continuare a ottenere risultati prestigiosi. Appena rientrati dal campionato, infatti, sono tornati in palestra ad allenarsi. Il sindaco e l’assessore allo sport si sono complimentati e hanno augurando loro di continuare a portare in alto il nome di Capannori.

Per la Pugilistica Lucchese, una delle associazioni sportive storiche lucchesi – il primo documento risale al 1921 – le medaglie di Frugoli e Garofano, cui va aggiunto anche l’oro di un altro atleta lucchese conquistato a Roccaforte di Mondovì, Samuele Giuliano, sono la conferma della qualità del lavoro svolto coi ragazzi. L’associazione, infatti, è ai vertici nazionali del settore giovanile e lo scorso anno si è classificata al sedicesimo posto su ottocento. Visti i risultati ottenuti ci sono tutti i presupposti per guadagnare posizioni nella classifica 2017.

Nella foto: il sindaco Luca Menesini e l’assessore allo sport Serena Frediani assieme a Lorenzo Frugoli e Lorenzo Garofano, al loro allenatore Giulio Monselesan e a Maurizio Barsotti, vice presidente della Pugilistica Lucchese

Reduci dai Campionati Schoolboy 2017 dove hanno vinto un oro e un bronzo

FacebookTwitterGoogle+Condividi