POLLO E CONIGLIO FRITTO ALLA LUCCHESE10373849_718117068287542_7801835274343644626_n

iniziamo dal contorno: gustatelo con i fagioli a stringa (fagioli di s. anna, fagioli serpenti, fagioli metro) in umido.
Preparare il coniglio e il pollo togliendo pelle e grasso, tagliadolo però a pezzi piccoli, infarinarli, indorarli e friggerli in olio d’oliva. Salare e servire. Prima di friggerli, i pezzetti di coniglio possono essere tenuti per qualche ora in una fusione composta da olio, sale, pepe, prezzemolo tritato e vino bianco. Rigirare spesso perché si insaporisca meglio. Asciugare i pezzi prima di servirli.
aggiungo alla ricetta una cosa personale: li passo due volte nella panatura che verrà eccezionale (la mia seconda panatura è di pangrattato fatto con pane casalingo), lo faceva la mia mamma e lo facevano un pò tutti nei tempi passati quando la famiglia era numerosa o povera e la panatura doppia aumentava il volume del fritto RICETTA DI EZIO LUCCHESI

FacebookTwitterGoogle+Condividi