L’amministrazione comunale non conceda il patrocinio e gli spazi alla fiera degli uccelli e a quella del bestiame del settembre lucchese. Queste manifestazioni sono diseducative e retrograde ed è il momento che la politica prenda una posizione forte su queste barbare tradizioni, il medioevo è finito da tempo. Uccelli in gabbia, animali tenuti in angusti spazi e senza possibilità di movimento, creature senzienti lasciate sotto il sole e senza possibilità di riparo sono un’ immagine incivile che la nostra città consegna alle nuove generazioni. Chiediamo più attenzione al benessere degli animali e all’educazione al rispetto che un’amministrazione deve dare soprattutto alle nuove generazioni. Siamo certi che le anime del centrosinistra lucchese presenti in giunta, sposando il programma amministrativo di una sua componente quale ‘Lucca per l’ambiente’, decidano di cambiare la rotta su queste iniziative.

Share