Lucca: oltre 600 studenti alla conferenza-spettacolo “La scelta è mia? Scegliere fa bene”

ieri (14 aprile) nell’auditorium di San Romano nell’ambito del progetto “Mafalda”IMG_7271

 

Lucca, 14 aprile 2018 – Oltre 600 studenti delle scuole superiori lucchesi hanno partecipato oggi (sabato 14 aprile) nell’Auditorium di San Romano alla conferenza-spettacolo “La scelta è mia? Scegliere fa bene” organizzata dalla struttura di Educazione e promozione della salute dell’Azienda USL Toscana nord ovest, in collaborazione con gli istituti scolastici del territorio.

Lo spettacolo è frutto del lavoro svolto nell’anno scolastico 2017/18 dai peer educator dei tredici istituti superiori di Lucca e Piana, nell’ ambito del progetto “Benessere a scuola – Mafalda”, che in quest’ultima sua edizione coinvolge ben 690 studenti e 60 insegnanti.

Il percorso Mafalda, che viene portato avanti da diversi anni nelle scuole lucchesi, ha l’obiettivo di promuovere il benessere degli studenti e degli insegnanti, contrastando fenomeni conseguenti al disagio quali il bullismo, le dipendenze, le violenze. Si tratta di una formazione mirata a sviluppare le competenze relazionali, sociali ed emotive che servono a stare bene e che contribuiscono a potenziare autostima e resilienza, necessarie a fare scelte di vita responsabili e consapevoli. E’ rivolta ad insegnanti e a gruppi di studenti che devono svolgere, all’interno della scuola, la funzione di educatori tra pari, contribuendo a trasmettere messaggi positivi e di salute tra i coetanei.

Nella conferenza-spettacolo di oggi (sabato 14 aprile), utilizzando come contenitore la favola di Cappuccetto Rosso, gli attori peer educator dell’associazione Policardia, guidati dall’educatore Giuseppe Petrini, hanno affrontato il tema della scelta tramite una rappresentazione di tipo teatrale, integrata da racconti e video degli studenti.

E’ stato così trattato in maniera coinvolgente  ed emozionante questo argomento cruciale nel periodo dell’adolescenza, età di passaggio e di ricerca identitaria, ma sul quale è necessaria un’attenta riflessione anche da parte degli adulti.

Nella conferenza-spettacolo sono state quindi riprodotte le varie declinazioni sviluppate dai peer educator sul tema della scelta, attraverso un lavoro di approfondimento, analisi e creatività, che ha rappresentato anche un percorso formativo e di una crescita personale dei ragazzi ed anche degli adulti coinvolti.

L’iniziativa è stata organizzata con la collaborazione del CESVOT, con il partenariato del Comune di Lucca e con il patrocinio di Provincia di Lucca, Comune di Capannori ed Ufficio scolastico provinciale.

Al termine dell’iniziativa hanno evidenziato l’importanza del progetto le rappresentanti della struttura di Educazione e promozione della salute dell’ambito lucchese dell’Azienda USL Toscana nord ovest, Roberta Della Maggiora e Ilaria Arata, insieme alle molte autorità presenti, tra cui il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, la vicepresidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca Lucia Corrieri Puliti (che come dirigente Asl aveva tenuto a battesimo il progetto “Mafalda”) e la dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Lucca e Massa Carrara Donatella Buonriposi.

L’ultima parola è stata per gli studenti coinvolti nel progetto, insieme ai dirigenti ed agli insegnanti che con particolare impegno e passione da molti anni seguono le attività della promozione della salute.

 

Share