L’amministrazione ha incontrato stamani in Comune una delegazione di baristi e ristoratori

Il sindaco Tambellini e l’assessore Mercanti hanno dato disponibilità a valutare le proposte avanzate di Fipe Confocmmercio. incontro commercianti in Comune dic17 (1)

 

Il sindaco Alessandro Tambellini e l’assessore allo sviluppo economico Valentina Mercanti hanno ricevuto questa mattina (6 dicembre) in Comune una delegazione composta da una trentina di baristi e ristoratori che hanno presentato all’amministrazione comunale una serie di proposte a favore delle attività, nella fattispecie quelle che hanno sede in centro storico e che a partire dal primo gennaio del 2018 saranno soggette all’aumento della tassa per l’utilizzo del suolo pubblico.

In particolare, come hanno spiegato Sandra Bianchi (presidente Fipe Confcommecio), Giovanni Martini e Andrea Cordoni (vice presidenti), è stato chiesto all’amministrazione di valutare i seguenti punti: lo spegnimento dei varchi elettronici a carattere sperimentale  dalle 18 di sera in poi; la possibilità di realizzare piccoli giardini all’esterno dei locali anche in inverno, con costi inferiori per gli ombrelloni e maggiori per i dehors; la possibilità di ampliare il suolo pubblico per eventi particolari, come compleanni ad esempio, organizzati o ospitati da ogni singola attività con una semplice comunicazione per 12 volte l’anno; lo snellimento della pratica di concessione del suolo pubblico, con riduzione dei suoi costi; la possibilità di ridurre il costo dei permessi di accesso al centro storico per chi deve entrare in città per motivi lavorativi, come ad esempio elettricisti e idraulici; la garanzia che gli eventi realizzati in città vedano un impegno da parte dell’amministrazione a reperire sponsor per coprire le spese di realizzazione, laddove gli organizzatori non riescano a provvedere autonomamente; la realizzazione di cartine della città e di una App per i visitatori.

Il sindaco e l’assessore Mercanti, nel ribadire che la scelta di aumentare il costo del suolo pubblico è stata assunta dall’amministrazione per cercare di mantenere un  equilibrio di insieme e senza alcuna intenzione punitiva nei confronti della categoria, si sono detti disponibili a valutare le proposte presentate e, una volta effettuate le opportune valutazioni e verifiche, l’amministrazione tornerà a incontrare i rappresentanti di Fipe Confcommercio.

FacebookTwitterGoogle+Condividi