I TORDELLI LUCCHESI1497904_519179398181311_1549273495_o

In Lucchesia i tortelli li chiamiamo «tordelli» Per prepararli provvederemo innanzitutto al loro ripieno: una bella fetta di arrosto di manzo ed una di arrosto di maiale di circa 300 grammi complessivi tritate finemente, una fetta di pane ammollato nel brodo, una pallina di bietola lessata e tritata finissima, due cucchiai di parmigiano ed uno di pecorino grattugiati, 2 uova, le foglie di un rametto di peporino, un ciuffo di prezzemolo tritato, sale, noce moscata e pepe. Mescolare bene finché tutti gli ingredienti si siano ben amalgamati Preparare la pasta spegnendo tanta farina quanta ne possono incorporare 4 uova intere; aggiungere una presa di sale, lavorare a lungo e spianarla sottilissima in lunghe strisce larghe una mano. Disporre su di esse a regolari intervalli piccole cucchiaiate di ripieno, avvolgere e
chiudere ogni tortello tagliandolo mezzo tondo con un bicchiere o con l’apposita fustella. I tortelli pronti saranno allineati su di una tovaglia precedentemente infarinata. Li cuoceremo in abbondante acqua salata.
Poi levarli con la schiumarola, porli a scolare in uno scolapasta e conditeli con un bel sugo come lo faceva la nonna, parmigiano grattugiato a ricoprire, servite ben caldo
FONTE EZIO LUCCHESI

FacebookTwitterGoogle+Condividi