Concerto di musiche per quartetto d’archi al Casinò municipale di Bagni di Lucca


Si esibiranno i giovani musicisti vincitori del premio Adolfo Betti

nell’ambito del festival Virtuoso & Belcanto

 

Sabato (28 luglio) alle 21,15 i vincitori del premio intitolato ad Adolfo Betti si esibiranno in un concerto di musiche per quartetto d’archi a ingresso libero al Casinò municipale di Bagni di Lucca, in località Ponte a Serraglio.
Non si conoscono ancora i nomi dei musicisti – che verranno resi noti domani (27 luglio) al termine del concorso di Virtuoso & Belcanto – ma di certo sappiamo che il riconoscimento del premio, messo a disposizione dal centro di promozione musicale Animando e dall’associazione Lucchesi nel mondo, sarà assegnato a un quartetto giovane: la somma delle età dei musicisti, infatti, da regolamento non dovrà superare i 120 anni. Una serata dedicata alla memoria di Adolfo Betti, organizzata con la collaborazione del Comune di Bagni di Lucca e della Fondazione culturale Michel De Montaigne.
Betti nacque proprio a Bagni di Lucca nel 1875 e divenne primo violino del Flonzaley Quartet – gruppo nato nell’autunno del 1904 a New York che in breve tempo venne riconosciuto come la migliore formazione da camera degli Stati Uniti. “Betti è un figlio del nostro territorio – osserva Ilaria Del Bianco, presidente dell’associazione Lucchesi nel mondo – che con la sua arte e creatività ha incantato le platee di due continenti. Un nome che merita di essere ricordato, non soltanto sui libri: è in questa direzione che, con il premio per il miglior quartetto d’archi a lui intitolato, vuole andare il nostro impegno”. Il New York Times, nel 1920, scrisse che i musicisti del Flonzaley Quartet suonavano più come angeli che come uomini. Un plauso che accompagnò Adolfo Betti, Alfred Pochon, Ugo Ara e Iwan D’Archambeau anche sulle pagine della stampa europea, tournée dopo tournée. “Sabato faremo un’esperienza di buona musica – commenta Paolo Citti, presidente di Animando – che vuole rappresentare anche un’opportunità per giovani musicisti di talento. Il premio è intitolato a un violinista che si è formato al conservatorio di Lucca e ha girato il mondo mosso dalla voglia di perfezionarsi e di far conoscere la musica classica al grande pubblico: uno spirito condiviso dalla nostra associazione”.
I brani proposti saranno presentati direttamente dai giovani vincitori.

 

www.animandolucca.it

https://www.facebook.com/animandolucca/

Share