CASERMA VIGILI DEL FUOCO DI LUCCA: IL PROGETTO DI RECUPERO E’ PRONTO

La Provincia investe 450 mila euro per la riqualificazione della sede.

Gara di appalto entro fine luglio per partire coi lavori a settembre

 

Il progetto per il recupero e la messa in sicurezza della caserma dei Vigili del Fuoco di Lucca è pronto. Lo annuncia il presidente della Provincia Luca Menesini rassicurando i vigili che, attraverso il loro sindacato di categoria, avevano avanzato dubbi sull’effettiva realizzazione delle opere di riqualificazione della struttura di S. Marco, a Lucca.

Ci eravamo presi l’impegno nella riunione dello scorso 6 aprile in Prefettura di fronte al Prefetto Simonetti, al direttore regionale e al comandante provinciale dei VVF, che avremmo finanziato e fatto i lavori. E così sarà – dice il presidente Menesini - : il lavoro progettuale è nella fase conclusiva. Poi firmerò un decreto per l’approvazione del progetto esecutivo che sarà realizzato con le risorse dell’ente di Palazzo Ducale accantonate grazie ad un precedente avanzo di amministrazione che però potremo spendere concretamente soltanto dopo l’approvazione della variazione di bilancio legata al conto consuntivo che sarà oggetto di votazione nelle prossime settimane”.

L’aggiudicazione della gara di appalto sarà fatta entro la fine di luglio, mentre il cantiere aprirà a settembre, un leggero slittamento causato dalle difficoltà in cui ancora il Governo sta lasciando le Province italiane nonostante abbiano competenze importanti.

I lavori comunque dovrebbero durare due-tre mesi.

Su quest’ultimo aspetto, ricordiamo che il progetto da 450 mila euro di investimento prevede la sostituzione completa del manto di copertura della caserma, la sua coibentazione e impermeabilizzazione, nonché il rifacimento delle gronde e la sostituzione / integrazione dei canali e dei discendenti. A questi lavori si affiancano la demolizione del controsoffitto pesante che ha evidenziato problemi di sfondellamento, la ricostruzione del controsoffitto in fibra leggera con l’inserimento di nuovi corpi illuminanti a Led e la ridistribuzione dell’impiantistica nel sottotetto.

FacebookTwitterGoogle+Condividi