Autoregolamentazione per l’uso dei risciò: a palazzo Orsetti un un gruppo di noleggiatori presenta una proposta per i quadricicli a pedali

L’amministrazione invita a coinvolgere tutti gli operatori ma si riserva di intervenire comunque con ordinanze restrittive

Si è svolto questa mattina (giovedì 19 aprile) un incontro fra tre proprietari di noleggio cicli (Poli, Ninci e Rai) il sindaco Alessandro Tambellini, il vicesindaco Giovanni Lemucchi e l’assessore alla sicurezza stradale Celestino Marchini.

Sul tavolo il problema della regolamentazione di utilizzo dei cosiddetti risciò, ossia i quadricicli a pedali ultimamente al centro di alcuni incidenti provocati dalla condotta spericolata nel contesto del centro storico e delle mura di Lucca.

I tre operatori si sono fatti promotori di una proposta di autoregolamentazione che preveda la concessione dei mezzi solo a maggiorenni, l’obbligo di informazione in più lingue sulla condotta sicura dei mezzi e sulle zone dove non è consentito passaggio, la sospensione del servizio di noleggio in occasione di eventi cittadini particolarmente affollati.

Il sindaco e gli assessori hanno ascoltato con interesse la proposta e invitato i tre a coinvolgere gli altri operatori attivi nel medesimo settore a Lucca: l’amministrazione valuterà a quel punto un documento complessivo condiviso fra tutti gli operatori riservandosi tuttavia di intervenire con ordinanze restrittive a tutela della sicurezza dei cittadini.

 

Share